Essiccazione: Come vengono asciugate le pelli

essiccazione delle pelli - come si asciugano le pelli in conceria

Il processo di asciugatura completa il precedente passaggio di messa a vento, infatti i pellami devono essere ulteriormente asciugati e raggiungere un’umidità che oscilla dal 6 al 10% ed è possibile farlo principalmente attraverso tre metodi:

Essiccazione sottovuoto:

Le pelli vengo introdotte una alla volta in un ingegnoso macchinario dotato di grandi piastre in acciaio inox riscaldate. L´essiccazione avviene tramite il duplice effetto di riscaldamento e decompressione a cui le pelli sono sottoposte sotto questo macchinario, infatti il suo scopo è quello di far evaporare i residui d’acqua contenuti ancora nelle fibre del cuoio.

Essiccamento tramite inchiodatura:

L’inchiodatura consiste nello stendere le pelli su un telaio e può essere svolta in maniera manuale o semiautomatica a seconda dei macchinari che la conceria dispone. In entrambi i casi, le pelli  vengono inchiodate con apposite pinze lungo un telaio, che verrà poi trasportato nell’essicatoio per l’asciugatura.

Asciugatura a catena:

Le pelli vengono generalmente poste in vasti stendaggi solitamente posti sotto il tetto del fabbricato, questo reparto deve essere ben areato per permettere all’umidità in eccesso presente sia sulla superfice della pelle che all’interno del cuoio di evaporare in modo del tutto naturale. Questa tecnica come si può intuire è stata quasi del tutto eliminata per il poco controllo che si può avere sull’ambiente e sull’aria che circola al suo interno ed è stata sostituita da essiccatoi con temperature controllate tramite un radiatore.

Le pelli essiccate si presentano semirigide e accartocciate, ma il processo di asciugatura oltre che fissare saldamente tutte le sostanze con cui sono state trattate, genererà un miglioramento delle loro caratteristiche e qualità.