Concia all’alluminio o allume di rocca » Concia della pelle

concia alluminio o allume di rocca fai da te

La concia all’alluminio, rientra nella categoria della concia minerale detta “free-chrome” ed è tra le tipologie di lavorazione della pelle più antiche.  Anche se risulta essere una tecnica obsoleta di concia per l’uso industriale a volte è possibile trovare pellami trattati tramite questo metodo, soprattutto per la produzione di pelli di montone e scamosciate (grazie alla sua facilità di smerigliatura).

Questa lavorazione, in antichità denominata concia glace’ prevedeva l’uso di allume di rocca (materia facilmente reperibile anche in supermercato sottoforma di stick per la barba o deodorante) , giallo d’uovo e farina fossile. La facile reperibilità di questi materiali, lo rende un modo facile di concia fai da te fatto in casa. Infatti sul web esistono tantissime esperienze e opinioni sul come conciare la pelle in casa , ad esempio sul forum cacciando.com oppure su La cucina di Tonia vengono riportati esempi illustrati di concia fatta in casa all’allume di rocca.

Nell’epoca moderna invece la concia industriale che prevede l’uso di l’allume di rocca è spesso sostituita da altra materia prima come i Sali di alluminio sottoforma di solfato di Al.

Procedimento di concia all’alluminio:

Si effettua il procedimento di piclaggio, successivamente vengono introdotti nel bottale i Sali di alluminio e infine viene immesso un elemento ingrassante (in antichità veniva usato il giallo d’uovo per effettuare l’ingrassaggio). Per completare il processo di concia e permettere la completa penetrazione dei concianti, le pelli vengono stoccate in magazzino per qualche settimana e successivamente lavate con acqua.

Il risultato finale derivante dalla concia all’alluminio sarà una pelle di colore bianco (detta anche WET-WHITE) dall’aspetto rigido (che poi assume la morbidezza desiderata tramite i successivi procedimenti di concia e soprattutto tramite il processo di palissonatura).
Lo svantaggio della concia all’allume di rocca o all’alluminio è dovuto soprattutto al sua bassa resistenza idrotermica rispetto alla concia al cromo, mentre uno dei suoi principali vantaggi è la sua alta resistenza agli strappi.